Finanza comportamentale: tecniche di correzione - Academy - Bianzino Consulente Finanziario a Vicenza

Vai ai contenuti

Finanza comportamentale: tecniche di correzione

Bianzino Consulente Finanziario a Vicenza
Pubblicato da in Finanza Comportamentale ·
Tags: finanzacomportamentalecorrezioneerrori
Precedentemente abbiamo esaminato le più comuni trappole mentali che commettiamo quando stiamo per fare un investimento o dobbiamo gestirlo.
Esistono però delle tecniche di correzione che hanno lo scopo di far riportare in ambito razionale gesti del tutto irrazionali a cui rimaniamo agganciati.
Le tecniche più comuni sono: l'avviso, la descrizione, il riscontro e l'addestramento.
Con l'avviso ci si limita a segnalare all'investitore che sta sbagliando, mentre con la descrizione si entra nel dettaglio dell'errore. Con il ragionamento si arriva al riscontro dell'errore attraverso la quantificazione di questo per poi addestrarsi a mettere in atto comportamenti corretti.
L'"ancoraggio mentale" a certi valori del passato ha in sé componenti molto irrazionali che non guardano al futuro e a quello che potrà accadere ad un determinato strumento finanziario. Il ritenere che un titolo, siccome anni addietro valeva un certo prezzo, possa ritornarci nel futuro, ha delle componenti irrazionali che sfociano a volte nella iper confidenza disegnando una realtà distorta.
I problemi derivanti dall'inquadramento e dalla forma di presentazione grafica se variati possono aiutare a sopportare una perdita soggettiva in modo diverso.
Degli studi hanno appurato che i concetti di rischio/opportunità risultano poco comprensibili se presentati con una percentuale probabilistica mentre se visti come frequenza del verificarsi di un evento risultano più chiari.
La chiave è nell'acquisire la consapevolezza degli errori per estirpare convinzioni irrazionali radicate dentro noi.
E' un processo difficile perché, le decisioni finanziarie hanno per loro stessa natura esiti incerti con una certa alea e sono  riscontrabili nel medio e lungo termine mentre, al contrario possono essere condizionate nel brevissimo anche da molti fattori esterni, al di fuori del nostro controllo; un esempio tipico è la congiuntura economica di mercato o le decisioni politiche.
Se questo post ti ha interessato e vuoi approfondire puoi contattarmi.
 

Bookmark and Share

Torna ai contenuti